Marco Olivieri

Viaggio nella memoria

Il libro “La memoria degli altri. Il cinema di Roberto Andò” (Edizioni Kaplan, 2013 e 2017) di Marco Olivieri illustra la peculiarità di un autore rigoroso che nei suoi film, da Diario senza date (1995) a Viva la libertà (2013) e Le confessioni (2016), ha costruito un percorso coerente e originale mettendo in scena la “memoria degli altri”, un intreccio appassionante di destini individuali e collettivi. Il libro contiene, oltre alle analisi dei singoli film, un intervento dello stesso regista che ripercorre le tappe della sua vita e della sua carriera.

Marco Olivieri

La memoria degli altri. Il cinema di Roberto Andò

nuova edizione

 

Giornalista e dottore di ricerca, Marco Olivieri è il curatore del volume Le confessioni (Skira 2016) e, con Anna Paparcone, è autore del libro Marco Tullio Giordana. Una poetica civile in forma di cinema (Rubbettino 2017). Critico cinematografico, collabora con «la Repubblica» – edizione di Palermo e ha scritto per «Cinema e Storia 2016», «Ciak» e «Doppiozero».

 

Link utili: http://www.edizionikaplan.com/; http://www.edizionikaplan.com/book.php?id=133;

 

Pp. 168, ISBN 978-88-99559-13-7, 32 immagini bn, € 16,00, fotografie di Lia Pasqualino

 

“Consiglio di leggere questo libro perché è una bellissima lettura che ti trasmette una grandissima voglia di fare, di capire. Si tratta di una grande gara nello scoprire tutti gli elementi che caratterizzano la poetica di Roberto Andò e i suoi tantissimi riferimenti culturali” (Marco Tullio Giordana)

“Un libro accurato, utile, necessario, scritto con molta passione” (Alessandra Levantesi Kezich)

“Un libro scritto molto bene, che si fa leggere con grande piacere” (Roberto Andò)

“Una monografia decisamente esaustiva” (Alessandra Rota, la Repubblica,  3/11/13, p. 43)

“Questa è la prima monografia dedicata all’autore esploso quest’anno con Viva la libertà, quindi assai utile a capire i suoi percorsi” (Massimo Lastrucci, mensile Ciak n. 7, luglio 2013, p. 134).

“La memoria degli altri si discosta dalle monografie consuete sui registi instaurando un rapporto empatico col lettore” (Mario Calderale, Segnocinema di luglio – agosto 2013, n. 182, p. 77).

“Un libro da leggere e da non perdere: fornisce un vertice di lettura del cinema andoniano fertile e contemporaneo. Una capacità d’analisi del testo filmico unitamente ad un’accuratezza introspettiva è la cifra del libro” (Donatella Lisciotto, psicoanalista membro ordinario della Società Psicoanalitica Italiana).

“Sembra una biografia di altri tempi quella del palermitano 57enne Roberto Andò (al quale nel 2013 è stata dedicata, da Marco Olivieri, una monografia dall’interessante e forse rivelatore titolo La memoria degli altri)” (Paolo D’Agostini, la Repubblica) – http://www.repubblica.it/spettacoli/in-sala/2016/04/19/news/_le_confessioni_-137974578/

 

Link:

http://www.youtube.com/watch?v=2P7fsxpvfWI

 

 

 

 

http://www.tempostretto.it/news/mercoled-9-aprile-cinema-roberto-and-marco-olivieri-ne-parler-yale.html

Interviste:

 

https://www.youtube.com/channel/UCFlKeg-KOOVu1CKweUModjA

Annunci